Abbigliamento Tecnico Moto
Abbigliamento Tecnico Moto

Quasi tutti gli amanti delle due ruote, pensano che per acquistare abbigliamento tecnico moto basti affidarsi ai grandi marchi del settore, con l’idea che i materiali tecnici utilizzati e i prezzi, giustificherebbero la sicurezza e l’omologazione degli indumenti. Purtroppo però la verità è molto diversa. Infatti, la quasi totalità dell’abbigliamento tecnico per moto che troviamo in vendita, non è ufficialmente omologato.
Per esserlo, un qualsiasi abbigliamento tecnico per moto deve essere omologato per la sua interezza e deve rispettare la specifica norma europea che stabilisce i livelli di resistenza a strappi, abrasioni, urti, etc. La prima verifica, per poter sapere se nel momento di un acquisto di abbigliamento tecnico per moto, ci troviamo davanti a materiale omologato nella sua interezza, è quella di controllare la documentazione fornita con l’articolo che si sta per acquistare.

Il problema nasce poi dal fatto che le etichette con la scritta “CE” che troviamo su un qualsiasi abbigliamento tecnico per moto, per esempio una giacca, normalmente si riferiscono ai soli inserti di protezione (spalle, gomiti, ginocchia, etc.) ma non all’indumento nella sua interezza. Questo perché la normativa sulla vendita di abbigliamento tecnico moto per uso non professionale, non obbliga i produttori a omologare tutto il capo, ma solamente le singole protezioni. L’unico indumento omologato in ogni sua parte con una sola etichetta è il casco.

Abbigliamento tecnico moto : occhio alle sorprese

Abbigliamento Tecnico MotoPer uso “non professionale” le attrezzature sono sottoposte a dei test di sicurezza solamente sulle singole parti volte a proteggere le articolazioni. Inserti che sono spesso condivisi tra modelli diversi o addirittura dalle stesse marche di abbigliamento. Spesso l’indumento nella sua interezza non viene nemmeno preso in considerazione.

L’unico modo per avere la certezza di una omologazione totale è l’uso di abbigliamento professionale, che è l’unico considerabile un DPI (Dispositivo di Protezione Individuale), tutti gli altri indumenti sono semplicemente dotati di protezioni e non necessariamente nella sua completezza.

Purtroppo l’abbigliamento completamento omologato è obbligatorio solo per chi usa la moto a livello professionistico, mentre per gli amanti delle due ruote, viene lasciata ampia e ardua possibilità di scelta che, il più delle volte, non garantisce la dovuta protezione e sicurezza.

Abbigliamento tecnico moto: saper scegliere

Abbigliamento Tecnico Moto

La scelta nell’acquisto di abbigliamento tecnico moto, si riduce a queste due opzioni, omologato o non omologato non offrendo varianti. Inutile quindi affidarsi semplicemente all’impressione di sicurezza che l’abbigliamento tecnico moto dà, ma va verificata sempre l’etichetta che ne certifica l’effettiva sicurezza. Non valutare l’omologazione rischia di mettere in serio pericolo la vostra salute, capita spesso infatti che gli indumenti vadano in frantumi al momento dell’incidente rendendo inutili le protezioni che questo presenta.

Un altro problema di cui tener conto sono eventuali allergie ai materiali usati. Abbigliamento tecnico per moto non omologato spesso viene realizzato con sostanze che possono risultare nocive come colori al piombo, cromo esavalente e nickel. I materiali rivestiti con nickel sono facilmente riconoscibili perché sembrano fatte di metallo lucido.

Uno dei motivi per affidarsi alla completa omologazione è che l’abbigliamento tecnico per moto venga sottoposto a rigidi controlli anche per quanto concerne la lavorazione dei materiali riducendo sensibilmente il rischio di riscontrare sostanze allergiche.

Marrocchi Moto consiglia tendenzialmente di acquistare abbigliamento tecnico moto omologato, chiedete pure al nostro staff e vi consiglieremo, come sempre, nel migliore dei modi.

 

 

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

TOP

X
preloader